REGOLE DEL BURRACO- Partecipanti e distribuzione delle carte

I partecipanti del Burraco sono in numero di 4 divisi in 2 coppie, oppure in numero di 2, uno contro uno o detta alla texana heads-up.

Giocando in 4 è bene scambiare dopo ogni partita due elementi di coppie diverse, specialmente se dovesse ricorrere la posta.

Al burraco l'intesa con il compagno è fondamentale; solo l'analisi e la lunga pratica riescono a far emergere il potenziale della coppia e ottenere il massimo. Per quest'ultimo aspetto il burraco è paragonabile al bridge o al terziglio.

L'assegnazione delle carte ai partecipanti è di competenza del mazziere di turno; al suo antecedente  spetta la formazione dei due pozzetti. Quest'ultimo taglia il mazzo in due parti; trattenie la parte inferiore e da al cartaio quella superiore. Il mazziere assegna 11 carte ad ogni partecipante, il suo antecedente forma due pozzetti di 11 carte ciascuno.

Il cartaio distribuisce le carte ad una ad una, in senso antiorario, prelevandole dalla parte superiore del pacchetto.

Il partecipante che ha tagliato il mazzo forma due pozzetti di 11 carte con distribuzione ancora singola, prelevando, però, le carte dalla parte inferiore del pacchetto. I due pozzetti sono incrociati e depositati in un punto del tavolo. Ogni parte in campo ha diritto ad un pozzetto la cui assegnazione avviene con modalita chiarite nel articolo Pozzetto.

Il cartaio, dopo l'assegnazione delle carte, prende il residuo del pacchetto dal suo avversario, lo metto sotto quello da lui utilizzato e forma un solo pacchetto, chiamato tallone, monte o pozzo.

Quando il tallone si esaurisce, evento molto raro la mano in corso va a monte e il gioco si ripete con lo stesso mazziere.

Il cartaio come ultima operazione, prende dal tallone la carta  a galla, e la pone scoperta sul tavolo significando che può iniziare lo svolgimento del gioco.

In tutti i giochi è raccomandata l'assegnazione dell carte ad una ad una perchè da sempre luogo alla distribuzione foruita anche se le carte non sono ben mischiate. Lassegnazione ad una ad una delle carte serve anche a scoraggiare eventuali mazzoni. Per evitare che si vedano le carte che si distribuiscono è necessario coprire con una carta vuota il fondo del mazzo.